Author Archives: %s

Campana tibetana Saraswati

25 Gen 23
admin
No Comments

Campana tibetana con all’interno immagine incisa del Buddha femminile Saraswati e mantra sia all’interno sia all’esterno.
I batacchi devono essere ordinati separatamente.
Il diametro segnato è indicativo. Le campane sono fabbricate manualmente e quindi il diametro può variare.

Diametro 27 cm euro 178,85 + IVA e spese di spedizione
Diametro 28 cm euro 200,31 + IVA e spese di spedizione
Per acquisti contattare via mail info@ayurveda-bergamo.it


Campana tibetana “Saraswati, patrona delle arti figurative e degli artisti”
Sul fondo della campana vi è inciso il ritratto di Saraswati, patrona della creatività, delle arti figurative e degli artisti. Attivando la nostra creatività, l’energia femminile dominante nell’emisfero destro del cervello, porteremo maggior equilibrio nella nostra vita, che è generalmente dominata dall’emisfero sinistro, e cioè dall’energia più razionale. Per questa ragione, la campana può essere utilizzata per il riequilibrio delle energie e per stimolare la nostra capacità creativa. Il suo mantra è: Ohm Saraswati Hum. La ciotola da meditazione, può essere ovviamente utilizzata anche per altri scopi o desideri.


Informazioni sul processo di martellamento delle campane tibetane: il processo di martellamento delle campane tibetane viene realizzato completamente a mano. Ogni campana tibetana viene martellata seguendo una serie di procedimenti che conferiranno alla campana la forma perfetta. Nella fase di fabbricazione, vengono fatti fondere in una fornace diversi metalli che compongono la campana (rame, stagno, ferro, piombo, oro e argento) a seconda del tipo di campana che si vuole ottenere, come ad esempio per le campane in bronzo o per quelle in sette metalli. Il metallo fuso viene poi versato in uno stampo per ottenere un disco di metallo delle dimensioni e dello spessore voluti. A questo punto, il disco di metallo viene preso e modellato martellandolo dopo aver effettuato una attenta misurazione e selezionandolo per peso e misura. Per quanto riguarda il processo di martellamento vero e proprio, vengono impilati 4 o 5 dischi di metallo l’uno sopra l’altro che vengono poi riscaldati fino a diventare incandescenti. Il disco di metallo incandescente formatosi, viene poi martellato da artigiani esperti fino a quando il metallo non è più caldo; quindi, viene fatto scaldare nuovamente e nuovamente martellato. Queste due operazioni, scaldare e martellare, continuano fino a quando non si otterrà la forma e la dimensione desiderata (ecco perché le campane tibetane martellate possono avere differenze di qualche centimetro l’una dall’altra). Durante la fase di martellamento delle campane, il disco di metallo deve essere battuto quando è ancora incandescente, perché più flessibile. Appena raffreddato, infatti, il metallo perde la sua flessibilità diventando più fragile, rischiando così che si formino crepe quando viene colpito. Dopo aver ottenuto la forma desiderata, cominciano le fasi di fabbricazione della campana vera e propria. Ogni campana viene portata nella forma e nella misura voluta, e questo può avvenire nuovamente facendo prima scaldare il metallo e poi modellandolo colpendolo. Una volta ottenuta la forma e la dimensione richieste, la campana viene martellata per essere perfezionata. Le singole campane vengono quindi cesellate e rifinite sia all’interno che all’esterno.

Campana tibetana Buddha Tara

25 Gen 23
admin
No Comments

Campana tibetana con all’interno immagine incisa del Buddha femminile Tara Bianca e mantra di Tara sia all’interno sia all’esterno.
I batacchi devono essere ordinati separatamente.
Il diametro segnato è indicativo. Le campane sono fabbricate manualmente e quindi il diametro può variare.

Diametro 24 cm euro 140,37 + IVA e spese di spedizione
Diametro 25.5 cm euro 177,98 + IVA e spese di spedizione
Diametro 26 cm euro 196,79 + IVA e spese di spedizione
Diametro 27 cm euro 215,69 + IVA e spese di spedizione
Per acquisti contattare via mail info@ayurveda-bergamo.it

Campana tibetana “Purificazione Tara Bianca” 
Questa bellissima campana incisa, viene usata durante i rituali di purificazione di circostanze o situazioni personali, ma anche per purificare gli aspetti planetari, con l’aiuto del Bodhisattva femminile Tara Bianca, ritratta sul fondo della campana. Attraverso il potere della visualizzazione, unito al potere del mantra di Tara Bianca, si ha la possibilità di ottenere un’intesa purificazione, sia a livello personale sia a livello universale. Il mantra di Tara Bianca è: OM TARE TUTARE TURE MAMA AYUR PUNYE GYANA PUSHTIN KURUYE SOHAM. Ovviamente la campana può essere usata per un regolare lavoro con il suono.

Informazioni sul processo di martellamento delle campane tibetane: il processo di martellamento delle campane tibetane viene realizzato completamente a mano. Ogni campana tibetana viene martellata seguendo una serie di procedimenti che conferiranno alla campana la forma perfetta. Nella fase di fabbricazione, vengono fatti fondere in una fornace diversi metalli che compongono la campana (rame, stagno, ferro, piombo, oro e argento) a seconda del tipo di campana che si vuole ottenere, come ad esempio per le campane in bronzo o per quelle in sette metalli. Il metallo fuso viene poi versato in uno stampo per ottenere un disco di metallo delle dimensioni e dello spessore voluti. A questo punto, il disco di metallo viene preso e modellato martellandolo dopo aver effettuato una attenta misurazione e selezionandolo per peso e misura. Per quanto riguarda il processo di martellamento vero e proprio, vengono impilati 4 o 5 dischi di metallo l’uno sopra l’altro che vengono poi riscaldati fino a diventare incandescenti. Il disco di metallo incandescente formatosi, viene poi martellato da artigiani esperti fino a quando il metallo non è più caldo; quindi, viene fatto scaldare nuovamente e nuovamente martellato. Queste due operazioni, scaldare e martellare, continuano fino a quando non si otterrà la forma e la dimensione desiderata (ecco perché le campane tibetane martellate possono avere differenze di qualche centimetro l’una dall’altra). Durante la fase di martellamento delle campane, il disco di metallo deve essere battuto quando è ancora incandescente, perché più flessibile. Appena raffreddato, infatti, il metallo perde la sua flessibilità diventando più fragile, rischiando così che si formino crepe quando viene colpito. Dopo aver ottenuto la forma desiderata, cominciano le fasi di fabbricazione della campana vera e propria. Ogni campana viene portata nella forma e nella misura voluta, e questo può avvenire nuovamente facendo prima scaldare il metallo e poi modellandolo colpendolo. Una volta ottenuta la forma e la dimensione richieste, la campana viene martellata per essere perfezionata. Le singole campane vengono quindi cesellate e rifinite sia all’interno che all’esterno.

Campana tibetana Buddha Medicina

25 Gen 23
admin
No Comments

Campana tibetana con immagine di Buddha della Medicina riportata nella parte inferiore della campana.

Misura diametro 26cm euro 159,00 oltre IVA e spese di spedizione
Misura diametro 27cm euro 178,00 oltre IVA e spese di spedizione
Misura diametro 28cm euro 198,00 oltre IVA e spese di spedizione
Misura diametro 29 cm euro 217,00 oltre IVA e spese di spedizione

Per acquisti contattare via mail: info@ayurveda-bergamo.it

I batacchi devono essere ordinati separatamente, vedere: Campane tibetane e accessori.
Il diametro segnato è indicativo. Le campane sono fabbricate manualmente e quindi il diametro può variare.

Informazioni sul processo di martellamento delle campane tibetane: il processo di martellamento delle campane tibetane viene realizzato completamente a mano. Ogni campana tibetana viene martellata seguendo una serie di procedimenti che conferiranno alla campana la forma perfetta. Nella fase di fabbricazione, vengono fatti fondere in una fornace diversi metalli che compongono la campana (rame, stagno, ferro, piombo, oro e argento) a seconda del tipo di campana che si vuole ottenere, come ad esempio per le campane in bronzo o per quelle in sette metalli. Il metallo fuso viene poi versato in uno stampo per ottenere un disco di metallo delle dimensioni e dello spessore voluti. A questo punto, il disco di metallo viene preso e modellato martellandolo dopo aver effettuato una attenta misurazione e selezionandolo per peso e misura. Per quanto riguarda il processo di martellamento vero e proprio, vengono impilati 4 o 5 dischi di metallo l’uno sopra l’altro che vengono poi riscaldati fino a diventare incandescenti. Il disco di metallo incandescente formatosi, viene poi martellato da artigiani esperti fino a quando il metallo non è più caldo; quindi, viene fatto scaldare nuovamente e nuovamente martellato. Queste due operazioni, scaldare e martellare, continuano fino a quando non si otterrà la forma e la dimensione desiderata (ecco perché le campane tibetane martellate possono avere differenze di qualche centimetro l’una dall’altra). Durante la fase di martellamento delle campane, il disco di metallo deve essere battuto quando è ancora incandescente, perché più flessibile. Appena raffreddato, infatti, il metallo perde la sua flessibilità diventando più fragile, rischiando così che si formino crepe quando viene colpito. Dopo aver ottenuto la forma desiderata, cominciano le fasi di fabbricazione della campana vera e propria. Ogni campana viene portata nella forma e nella misura voluta, e questo può avvenire nuovamente facendo prima scaldare il metallo e poi modellandolo colpendolo. Una volta ottenuta la forma e la dimensione richieste, la campana viene martellata per essere perfezionata. Le singole campane vengono quindi cesellate e rifinite sia all’interno che all’esterno.