• +39.035.24.96.86
  • info@ayurveda-bergamo.it

Vata: approfondimento

L’energia Vata è composta dagli elementi Aria e di Spazio e corrisponde approssimativamente al sistema nervoso del corpo. In termini moderni, si potrebbe dire che le funzioni Vata siano equivalenti alle azioni dei neurotrasmettitori presenti nel cervello. Vata governa la respirazione e tutto ciò che riguarda il movimento e l’attività .
Le qualità caratteristiche di Vata sono freddo, secco, leggero, veloce, ruvido e sottile.
Vata è ritenuto il Dosha più influente perchè governa tutte le funzioni del corpo ed è il responsabile dell’attività e della vitalità. Controlla il sistema nervoso, gli spazi vuoti all’interno del corpo (i seni paranasali, nella cavità addominale principalmente il colon, il sistema polmonare e l’orecchio interno), Vata controlla inoltre la divisione delle cellule, il funzionamento del cuore, dei polmoni, dello stomaco e dell’intestino, guida le attività del cervello e degli organi motori ed è responsabile della eliminazione delle scorie.
Un eccesso di Vata può dare origine a disidratazione del corpo e problemi come la stitichezza, invecchiamento precoce, disturbi cutanei e disturbi del sistema nervoso. In breve un eccesso di Vata porta ad una disidratazione dell’intero corpo per la presenza di troppa aria e insufficiente quantità di acqua.
La carenza di Dosha Vata può causare sensazioni di pesantezza, pigrizia e cattiva circolazione.
Esistono cinque tipi di Vata chiamati subdosha localizzati in varie parti del corpo:

Prana (cuore, cervello, torace, orecchie, naso e gola)
Apana (colon, ano, vescica, ombelico, genitali e organi pelvici)
Samana (stomaco, duodeno e intestino tenue)
Udana (gola, ombelico e polmoni)
Vyana (localizzato in tutto il corpo).

You must be logged in to post a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: