Author Archives: %s

Boswellia Serrata

09 Ott 20
admin
No Comments

Inglese: Indian olibenum
Hindi: Shallaki

Il principale costituente di Boswellia Serrata è l’acido Boswellico, che agisce come un efficace anti-infiammatorio e agente anti-artritico.

È stata osservata la capacità della Boswellia di inibire la sintesi leucocitaria.

Promuove il flusso sanguigno alle articolazioni e aiuta a ristrutturare il danno funzionale alle giunture.

Asparagus Racemosus (Shatavari)

02 Ott 20
admin
No Comments

Un’erba al giorno: per conoscere le virtù delle erbe utilizzate nelle preparazioni e nei trattamenti ayurvedici.

Asparagus Racemosus (Shatavari)

Inglese: Indian asparagusHindi: Shatavari

Italiano: Asparago selvatico
Pianta perenne particolarmente diffusa nelle giungle indiane, dove è nota col nome Shatavari.
La radice tuberosa è un eccellente ricostituente e afrodisiaco.
Agisce sui sistemi nervoso, circolatorio, riproduttivo, respiratorio e digestivo, svolgendo un’azione tonico-nutritiva, emolliente e ringiovanente.
È l’ingrediente principale della medicina ayurvedica nel trattamento dei disturbi ginecologici e per rinforzare gli ormoni femminili.
Fra l’altro elimina i dolori mestruali.
I principali componenti sono: asparagina e arginina, alcuni alcaloidi fra cui l’aspagamina A, terpeni, steroidi, saponine, tannino, oligosaccaridi, amido, vitamina A, mucillagine.

Vuoi conoscere l’Ayurveda: prenota ora il tuo trattamento cliccando su https://fb.com/book/ayurvedabergamo/

Andrographis paniculata

30 Set 20
admin
No Comments

Nome scientifico: Andrographis paniculata

Nome ayurvedico: Kalmegh

Nomi comuni: Carmantina, Chiretta Verde, Re dell’amaro, Echinacea Indiana

Famiglia: Acanthaceae

Origine e diffusione: India, Sri Lanka, diffusa e coltivata in tutte le aree tropicali e subtropicali di Asia e IndiaDescrizione botanica: pianta erbacea annuale, eretta, alta fino ad 1 m; fusto acutamente quadrangolare, molto ramificato. Foglie semplici, opposte, lanceolate, glabre, lunghe 2-12 cm, larghe 1-3 cm; apice acuto; margine intero, appena ondulato, picciolo corto. Infiorescenza, in racemo terminale od ascellare, lunga 10-30 cm; brattee piccole; peduncoli corti. Calice 5-partito, piccolo, lineare. Stami 2,ben sporgenti; antera barbata alla base. Ovario supero, biloculare; stilo ben sporgente. Capsula eretta, oblungo-lineare, lunga 1-2 cm e larga 2-5 mm, compressa, solcata longitudinalmente sulle facce larghe, acuta ad entrambe le estremità, leggermente peloso-ghiandolosa. Seme piccolo, quasi quadrato.

Principi attivi: lattoni diterpenici classificati come Andrografolide

Parti usate: tutta la parte aerea essiccata

Proprietà: le proprietà di questa pianta sono legate a tre azioni in particolare: quella aperitiva, coleretica e colagoga sul fegato, quella regolatrice del sistema immunitario e quella antinfiammatoria per le prime vie del tratto respiratorio (raffreddori, sinusiti non complicate, faringotonsilliti e bronchiti). Oltre a queste, la droga vanta proprietà antipiretiche, antimalariche ed antiepatotossiche.

Controindicazioni: in caso di gastrite ed ulcera è consigliata l’assunzione solo a stomaco pieno. Non assumere in gravidanza e allattamento.

Erbe sinergiche per depurare il fegato : Aloe barbadensis, Amomum xanthoide, Phyllantus emblica, Barberis aristata, Swertia chirata

Erbe sinergiche per le vie aeree e il sistema immunitario: Amomum xanthoide, Ocimum sanctum, Zingiber officinale (Scopri Qui i prodotti dedicati)

Fonti:Clinical studies on kalmegh (Andrographis paniculata) in infectious hepatitis. Chaturvedi GN. Journal of the International Institute of Ayurveda, 1983, 2:208-211.

Controlled clinical study of standardized Andrographis paniculata extract in common cold–a pilot trial. Melchior J. et al. Phytomedicine, 1997, 3:315-318.

Double-blind study of Andrographis paniculata Nees and tetracycline in acute diarrhoea and bacillary dysentery. Thanagkul B, Chaichantipyut C. Ramathibodi Medical Journal, 1985

Efficacy of Andrographis paniculata Nees for pharyngotonsillitis in adults. Thamlikitkui V et al. Journal of the Medical Association of Thailand, 1991, 74:437-442.

European pharmacopeia, 3rd ed. Strasbourg, Council of Europe, 1996.

Folk medicines in primary health care: common plants used for the treatment of fevers in India,Singh VK, Ali ZA, Fitoterapia, 1994, 65:68-74.

Handbook of Ayurvedic medicinal plants Kapoor LD. Boca Raton, FL, CRC Press, 1990.OMS – Monografie di piante medicinali, vol.2,2002 Organizzazione mondiale della sanità, trad. Italiana di Società Italiana di fitoterapia di SienaOriental materia medica, a concise guide. Hsu Hyntal,Long Beach, Oriental Healing Arts Institute, 1986.

Pharmacology and applications of Chinese materia medica. Vol.1. Chang HM, But PPH, eds. Singapore, World Scientific, 1986:918-928.

Prevention of common colds with Andrographis paniculata dried extract. Caceres DD et al. A pilot double-blind study. Phytomedicine, 1997, 4:101-104.Thai herbal pharmacopeia. Vol. 1. Bangkok, Prachachon Co., 1995.

Traditional antidotes of snake poison. Siddqui MB, Husain W. Fitoreapia, 1990, 61:41-44.